ALLA BELLUNO-FELTRE RUN E’ DOPPIETTA AFRICANA

A BL_Il podio maschile

autore 571

 

 

                                                     

Comunicato Stampa 08/15

 

 

    

Il kenyano Julius Kipngetich Rono e la marocchina Hanane Janat trionfano nell’ottava edizione della 30 km sulle strade della Val Belluna. Una grande festa dello sport e del territorio    

Mel (Belluno), 29 marzo 2015 – Record doveva essere, record è stato. Il keniano Julius Kipngetich Rono si è imposto nei 30 km della Belluno-Feltre Run in 1h33’27”, nuovo record della gara. Cancellato il primato che dal 2013 apparteneva, con 1h35’15”, al marocchino Hicham El Barouki. L’ottava edizione della Belluno-Feltre Run è stata una gara velocissima: addirittura in tre sono andati sotto il precedente primato. Un altro keniano, Daniel Kipkirui Ngeno, ha chiuso in 1h33’36”. Il tre volte campione Said Boudalia, terzo classificato, ha fermato il cronometro a 1h34’57”. Per l’italo-marocchino d’adozione bellunese, in preparazione per la maratona di Boston, anche senza vittoria, è stata la Belluno-Feltre Run più veloce di sempre. Record mancato, invece, per Hanane Janat, dominatrice della gara femminile. La marocchina ha chiuso in 1h52’36”, tempo comunque eccellente, soffrendo una piccola crisi nel finale. Alle sue spalle, la tricolore di maratona Claudia Gelsomino (1h56’52”). Poi Francesca Iachemet (1h57”44) che ha relegato, ancora una volta giù dal podio, la bellunese Paola Dal Mas. Grazie anche alla giornata di bel tempo, è stata una grande festa di sport che, coniugando podismo, nordic walking e un’affollata prova cicloturistica, ha valorizzato in pieno la splendida Val Belluna. Tra i partecipanti, per la prima volta, anche l’organizzatore Johnny Schievenin: “Una domenica bellissima – ha detto il presidente della società organizzatrice Gs La Piave 2000 -. Ho visto un grande entusiasmo, tantissima gente lungo il percorso e strade insolitamente prive di auto e rumori, e a completa disposizione degli atleti”. Johnny ha corso per beneficenza, completando il successo registrato, tra sabato e domenica, dal doppio evento “Il cuore tra le mani” che ha raccolto fondi per le scuole e i malati di Sla.               

CLASSIFICHE. Uomini: 1. Julius Kipngetich Rono (Ken) 1h33’27”, 2. Daniel Kipkirui Ngeno (Ken) 1h33’36”, 3. Said Boudalia (Biotekna Marcon) 1h34’57”, 4. Liberato Pellecchia (Aeronautica) 1h35’37”, 5. Lahcen Mokraji (Mar) 1h36’21”, 6. Danilo Goffi (Monza Marathon Team) 1h36’22”, 7. Fabio Bernardi (Edilmarket Sandrin) 1h40”10, 8. Oualid Abdelkader (Civitas Olbia) 1h41’14”, 9. Filippo Lo Piccolo (Good Race Team) 1h43’00”, 10. Giuliano Virgis (Atl. Città di Padova) 1h46’11”. 3×10 km: 1. Gronda Florex Torrefazione Rock (Lucio Sacchet, Luca Cagnati, Federico Polesana) 1h36’57”. Donne: 1. Hanane Janat (Mar) 1h52’36”, 2. Claudia Gelsomino (Atl. Palzola) 1h56’52”, 3. Francesca Iachemet (Atl. Trento) 1h57’44”, 4. Paola Dal Mas (Lib. Porcia) 1h58’57”, 5. Mirella Bergamo (Gs Valsugana) 2h00’27”, 6. Ilaria Gurini (Essetre Running) 2h05’11”, 7. Monica Baccanelli (Atl. Gavardo 90) 2h08’32”, 8. Monica Bortoluzzi (Sc Alpago) 2h11’33”, 9. Federica Schio (Atl. Lupatotina) 2h13’26”, 10.  Veronica Bacci (Atl. Lupatotina) 2h13’42”. 3×10 km: 1. Atletica Trichiana (Silvia Gavaretti, Valentina Gavaretti, Manuela Moro) 2h00’57”.

LE CLASSIFICHE COMPLETE

 

BELLUNO-FELTRE RUN

La Belluno-Feltre Run è una delle corse su strada più attese e partecipate della provincia dolomitica. Nata nel 2008 per iniziativa del Gs La Piave 2000, si sviluppa nel cuore della Val Belluna, con partenza nei pressi del Ponte della Vittoria, a Belluno, e arrivo in via Campogiorgio a Feltre. Il percorso – pianeggiante e interamente su strada – corre per 30 km tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di sette Comuni: Belluno, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Cesiomaggiore e Feltre. Oltre alla gara sulla distanza dei 30 km, la Belluno-Feltre Run comprende una staffetta 3×10 km, rassegne di Nordic Walking, una pedalata lungo le piste ciclabili della Val Belluna e una doppia marcia a carattere non competitivo, a Belluno e a Feltre, con finalità solidali. La prossima edizione – l’ottava – è in programma sabato 28 e domenica 29 marzo 2015.

___

8^ BELLUNO-FELTRE RUN  

Ufficio stampa

T. +39 338 2103931

www.bellunofeltrerun.it 

 A_BL_L'arrivo di Hanane Janat A BL_Il podio maschile A_BL_L'arrivo di Boudalia A_BL_L'arrivo di Kipngetich Rono

BELLUNO-FELTRE RUN, INIZIA IL CONTO ALLA ROVESCIA

Belluno_Feltre_Run_2015_conf_stam_b

autore 817

 

                                                   Comunicato Stampa 06/15

    

Una grande festa dello sport e del territorio: sabato 28 e domenica 29 marzo si rinnova l’appuntamento con uno degli eventi podistici più attesi d’inizio primavera. Piatto forte, la 30 km da Belluno a Feltre, ma spazio anche a staffette, Nordic Walking e cicloturistica. Doppia corsa per beneficenza con “Il cuore tra le mani”. Iscrizioni aperte sino al 26

Mel (Belluno), 24 marzo 2015 – Di corsa, camminando con i bastoncini o pedalando. La Belluno-Feltre Run – presentata ufficialmente ieri sera a Mel – inizia il conto alla rovescia. Sabato 28 e domenica 29 marzo andrà in scena una grande festa dello sport e del territorio. Con tanti motivi di richiamo.   

A CACCIA DEL RECORD – L’8^ Belluno-Feltre Run avrà uno dei cast più ricchi di sempre. Adesioni dell’ultima ora, quelle di Danilo Goffi e Claudia Gelsomino, i due campioni italiani di maratona in carica. Goffi, uno dei più grandi maratoneti italiani di sempre (argento europeo e oro a squadre a Budapest ’98, 2h08’33” di primato personale), va ad aggiungersi ad un gruppo d’assi che comprende i keniani Daniel Kipkirui Ngeno (1h02’12” di primato sulla mezza maratona) e Julius Kipngetich Rono (1h02’40”), il marocchino Lahcen Mokraji (1h01’37”), e gli italiani Said  Boudalia (tre volte vincitore alla Belluno-Feltre Run, l’ultima nel 2014) e Liberato Pellecchia (azzurro di maratona agli Europei di Zurigo). In gara anche il tre volte iridato della 100 km, Giorgio Calcaterra, reduce dalla doppia maratona di Roma corsa domenica, oltre a Fabio Bernardi, Filippo Lo Piccolo e Giovanni Iommi. In campo femminile, insieme a Claudia Gelsomino (argento all’ultima Treviso Marathon), punta al podio la marocchina Hanane Janat, seconda nel 2014 alla maratona di Roma e prima nel 2013 a Padova (1h12’10” di record sulla mezza maratona). Da seguire anche la bellunese Paola Dal Mas, Maurizia Cunico, Francesca Iachemet, Paola Mariotti e Mirella Bergamo. Si correrà velocissimo. A rischio i record della gara: l’1h35’15” di Hicham El Barouki, del 2013, e l’1h50’24” di Vincenza Sicari, del 2010.

LA CORSA DI JOHNNY Il traguardo è “Lena”, la casetta in legno che compare nel film “Storia del tempo inutile”, in lavorazione nel Bellunese. “Storia del tempo inutile” è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Luana Gorza, scrittrice scomparsa lo scorso novembre dopo aver combattuto per dieci anni contro la Sla. “Lena” è la casetta in cui Marianna, la protagonista del romanzo, alter ego dell’autrice, si ritira a vivere dopo aver scoperto di essere affetta dalla Sla. E “Lena” è anche l’obiettivo che spingerà Johnny Schievenin, marito di Luana Gorza e organizzatore della Belluno-Feltre Run, a partecipare alla corsa che lui stesso ha creato insieme agli amici del Gs La Piave 2000. Attraverso la vendita di una maglietta con l’immagine di Luana e una sua poesia, verranno raccolti dei fondi che consentiranno di acquistare “Lena” e trasferirla al campo di atletica di Mel. La Belluno-Feltre Run ricorderà Luana Gorza anche con un’altra iniziativa: una serata che si terrà mercoledì 25 marzo, con inizio alle 21, al Teatro Comunale di Belluno, in cui gruppi e singoli musicisti si alterneranno sul palcoscenico presentando uno spettacolo musicale basato sulle poesie scritte da Luana. Lo spettacolo, intitolato “Il tempo non è inutile, prendi al volo la vita”, è organizzato dall’Aisla di Belluno. E alla stessa associazione sarà interamente devoluto il ricavato della serata.

 

 

SE 30 KM SONO TROPPI Nel contesto della Belluno-Feltre Run, spazio anche alla quinta edizione del Trofeo FlexPiave, prova a staffetta, a carattere non competitivo, sullo stesso percorso della gara in linea (cambi in piazza a Trichiana e Lentiai). Ogni squadra (maschile, femminile o mista) sarà composta da tre atleti, ognuno dei quali correrà una frazione di 10 km. Centoventi le squadre già iscritte, un numero (quasi) da record.

 

 

CON “IL CUORE TRA LE MANI” La solidarietà fa centro e raddoppia. “Il cuore tra le mani”, la marcia benefica che da tre edizioni accompagna la Belluno-Feltre Run, quest’anno si svilupperà in due diversi momenti. Sabato 28 marzo si correrà nel centro storico di Belluno e la manifestazione servirà a raccogliere fondi per le scuole. Domenica 29 marzo, “Il cuore tra le mani” farà invece passerella a Feltre e, in questo caso, la corsa è finalizzata ad una raccolta di fondi da donare alla sezione bellunese dell’Aisla, l’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, e a Mano Amica. Vince chi c’è. Andando di corsa per una giusta causa.

 

 

NORDIC WALKING, CHE PASSIONE Belluno-Feltre Run proporrà anche due appuntamenti per gli appassionati della Camminata Nordica. Sabato 28 marzo una 6 Ore a squadre a Feltre, nella cornice di Pra’ del Moro. Domenica 29 marzo, sempre a Feltre, la tradizionale prova trail sui 10 km (“In cammino tra le mura e il Castel Alboino“).

 

 

COM’E’ BELLO PEDALAR… Dopo il bel debutto del 2014, la Belluno-Feltre verrà riproposta pure in versione bike. Al fianco delle tradizionali prove podistiche è infatti in programma un giro a carattere cicloturistico, aperto a tutti (dai 12 anni in su), con mountain bike o city bike, che percorrerà, per una quarantina di chilometri, la pista ciclabile della Sinistra Piave.

 

 

ISCRIZIONI, INIZIA LO SPRINT Le iscrizioni alla Belluno-Feltre Run, nelle sue varie declinazioni, rimarranno aperte sino a giovedì 26 marzo, eccezion fatta per la prova a carattere non competitivo sui 30 km e per la prova trail di Nordic Walking, per le quali l’adesione sarà possibile sino a poco prima del via. Il 26 marzo terminerà inoltre la possibilità di usufruire dell’iniziativa “Dalle Dolomiti al Santo” (iscrizione in abbinata per Belluno-Feltre Run e Maratona S. Antonio). Il percorso dell’8^ Belluno-Feltre Run è quello classico: ritrovo a Belluno in piazza Martiri della Libertà e partenza alle 10 nei pressi del Ponte della Vittoria. Arrivo a Feltre, in via Campo Giorgio, dopo aver toccato sette Comuni della splendida Valbelluna. Alle 10.15, invece, il via della 3×10 km. Organizzazione del Gs La Piave 2000. Sarà uno spettacolo lungo 30 km: sport e territorio hanno già vinto.

 

-In allegato, foto della presentazione ufficiale della Belluno-Feltre Run

BELLUNO-FELTRE RUN

La Belluno-Feltre Run è una delle corse su strada più attese e partecipate della provincia dolomitica. Nata nel 2008 per iniziativa del Gs La Piave 2000, si sviluppa nel cuore della Val Belluna, con partenza nei pressi del Ponte della Vittoria, a Belluno, e arrivo in via Campogiorgio a Feltre. Il percorso – pianeggiante e interamente su strada – corre per 30 km tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di sette Comuni: Belluno, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Cesiomaggiore e Feltre. Oltre alla gara sulla distanza dei 30 km, la Belluno-Feltre Run comprende una staffetta 3×10 km, rassegne di Nordic Walking, una pedalata lungo le piste ciclabili della Val Belluna e una doppia marcia a carattere non competitivo, a Belluno e a Feltre, con finalità solidali. La prossima edizione – l’ottava – è in programma sabato 28 e domenica 29 marzo 2015.

___

8^ BELLUNO-FELTRE RUN  

Ufficio stampa

T. +39 338 2103931

www.bellunofeltrerun.it 

 

BELLUNO-FELTRE RUN, QUANDO LA CORSA DÀ SPETTACOLO

Belluno_Feltre_panoramica sulla città_b

autore 1192

 

                                                  

Comunicato Stampa 07/15

      

Ore di vigilia per l’ottava edizione della manifestazione che, tra sabato e domenica, percorrerà la Val Belluna con la classica gara sui 30 km e tanti appuntamenti collaterali

Mel (Belluno), 27 marzo 2015 – Gli organizzatori del Gs La Piave 2000 non hanno dubbi: “Dal punto di vista tecnico, sarà la miglior Belluno-Feltre Run di sempre”. L’ultima aggiunta, in ordine di tempo, al cast dei protagonisti riguarda Oualid Abdelkader, italo-marocchino, spesso protagonista sulle strade della Sardegna, dove risiede.

Il suo nome va ad inserirsi in un plotone di italiani che comprende i maratoneti Liberato Pellecchia (azzurro agli Europei di Zurigo) e Danilo Goffi (argento europeo e oro a squadre a Budapest ’98, 2h08’33” di primato personale, campione italiano 2014) e la stella di casa, Said Boudalia, tre volte vincitore (l’ultima l’anno scorso) della Belluno-Feltre Run.  In gara anche il tre volte iridato della 100 km, Giorgio Calcaterra, reduce dall’impresa della doppia maratona di Roma corsa domenica scorsa, oltre a Fabio BernardiFilippo Lo Piccolo e Giovanni Iommi.

Sul fronte straniero, annunciato un tris d’assi costituito dai keniani Daniel Kipkirui Ngeno (1h02’12” di primato sulla mezza maratona) e Julius Kipngetich Rono (1h02’40”) e dal marocchino Lahcen Mokraji(1h01’37”). Sui 30 km della Belluno-Feltre Run nessuno ha mai fatto meglio dell’1h35’15” realizzato da Hicham El Barouki nel 2013, ma il record della gara, domenica, sembra seriamente a rischio.

Potrebbe avere i giorni contati anche il più datato primato femminile (1h05’24” di Vincenza Sicari nel 2010). Candidata a batterlo, la marocchinaHanane Janat, seconda nel 2014 alla maratona di Roma e prima nel 2013 a Padova (1h12’10” di record sulla mezza maratona).  Da seguire, inoltre, la campionessa italiana di maratona, Claudia Gelsomino, reduce dal secondo posto della Treviso Marathon. Completano il cast la bellunesePaola Dal Mas (a caccia del primo podio nella gara di casa), Maurizia CunicoFrancesca IachemetPaola Mariotti e Mirella Bergamo.

Domani, sabato 28 marzo, alle 12, sipario d’apertura con la terza edizione della 6 Ore di Nordic Walking, in Prà del Moro, a Feltre. E domenica 29 marzo (partenza da Feltre alle 10.30) sarà ancora Nordic Walking, con la classica prova trail sui 10 km.

Sempre domani, sabato 28 marzo, ma a Belluno, corre la solidarietà: con“Il cuore tra le mani”, marcia aperta a tutti sulla distanza di 4 km (ore 16, Piazza dei Martiri) che servirà a raccogliere fondi per le scuole. La manifestazione sarà replicata domenica 29 marzo a Feltre (ore 10, Campo Giorgio). Il ricavato andrà alle associazioni Aisla Belluno e Mano Amica.

Domenica, alle 9, a Belluno (Piazza dei Martiri), scatterà la seconda edizione della Belluno-Feltre Bike, prova cicloturistica, aperta a tutti, lungo le piste ciclabili che attraversano la Valbelluna (circa 43 km di pedalata). Poi, largo ai podisti. La prova sui 30 km della Belluno-Feltre Run partirà alle 10 dal Ponte della Vittoria. Mentre alle 10.15 toccherà allastaffetta 3×10 km (5° Trofeo FlexPiave). Tra Belluno e Feltre arriva una domenica di grande sport, davvero per tutti.

-In allegato, una suggestiva immagine della Belluno-Feltre Run

BELLUNO-FELTRE RUN

La Belluno-Feltre Run è una delle corse su strada più attese e partecipate della provincia dolomitica. Nata nel 2008 per iniziativa del Gs La Piave 2000, si sviluppa nel cuore della Val Belluna, con partenza nei pressi del Ponte della Vittoria, a Belluno, e arrivo in via Campogiorgio a Feltre. Il percorso – pianeggiante e interamente su strada – corre per 30 km tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di sette Comuni: Belluno, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Cesiomaggiore e Feltre. Oltre alla gara sulla distanza dei 30 km, la Belluno-Feltre Run comprende una staffetta 3×10 km, rassegne di Nordic Walking, una pedalata lungo le piste ciclabili della Val Belluna e una doppia marcia a carattere non competitivo, a Belluno e a Feltre, con finalità solidali. La prossima edizione – l’ottava – è in programma sabato 28 e domenica 29 marzo 2015.

___

8^ BELLUNO-FELTRE RUN  

Ufficio stampa

T. +39 338 2103931

www.bellunofeltrerun.it 

ATTENZIONE!!!!!!!

autore 949

L’organizzazione è spiacente di comunicare che a causa di sopravvenute difficoltà logistiche non sarà disponibile il servizio docce all’arrivo a Feltre.

BELLUNO-FELTRE RUN, LE STELLE VANNO DI CORSA

autore 672

 

 

 

                                                     

Comunicato Stampa 04/15

      

Ufficiale il cast della gara del 29 marzo: i keniani Ngeno e Rono, il marocchino Mokraji e l’azzurro Pellecchia sfidano il tre volte campione Boudalia. Al via anche l’iridato della 100 km, Giorgio Calcaterra. La marocchina Hanane Janat grande favorita della prova femminile. Lunedì sera a Mel la presentazione ufficiale        

Belluno, 20 marzo 2015 – Il debutto ad alto livello del Kenya, ma anche qualche interessante sprazzo d’azzurro, nella prossima Belluno-Feltre Run. La 30 chilometri del 29 marzo ha ufficializzato il cast dei protagonisti.

Sulle strade della Val Belluna, per la prima volta, faranno passerella due keniani di notevole valore: Daniel Kipkirui Ngeno (1h02’12” di primato personale sulla mezza maratona) e Julius Kipngetich Rono (1h02’40”). Il Paese dei più grandi fondisti al mondo non è mai apparso nell’albo d’oro della Belluno-Feltre Run: potrebbe essere l’anno giusto, anche se la concorrenza non mancherà.

Daniel Kipkirui Ngeno e Julius Kipngetich Rono dovranno guardarsi soprattutto dal marocchino Lahcen Mokraji, accreditato di un personale di 1h01’37” nella mezza maratona, vincitore anche della Maratona di Reggio Emilia 2014, e dalla stella di casa, Said Boudalia, tre volte vincitore sul traguardo di Feltre (l’ultima, in ordine di tempo, nel 2014).

L’azzurro Liberato Pellecchia, maratoneta di buon valore (2h14’28” a Berlino nel 2013), in gara anche agli Europei di Zurigo nella prova vinta da Daniele Meucci, cercherà di farsi valere in quello che per lui, però, rappresenterà soprattutto un test d’efficienza verso una maratona primaverile.

La bandiera italiana sarà idealmente sventolata anche dal tre volte campione mondiale della 100 km, Giorgio Calcaterra, atteso il prossimo fine settimana, a Roma, da una singolare impresa: correrà due volte la maratona, facendo andata e ritorno sullo stesso percorso. In chiave italiana, da seguire anche il trevigiano Fabio BernardiFilippo Lo PiccoloGiovanni Iommi.

Tra le donne, la grande favorita sarà la marocchina Hanane Janat, seconda nel 2014 alla maratona di Roma e prima a Padova nel 2013. Il record personale sulla mezza distanza (1h12’10”, risalente a due stagioni fa), dovrebbe metterla al sicuro da ogni sorpresa. Mentre la bellunesePaola Dal MasMaurizia CunicoPaola Mariotti e Mirella Bergamocercheranno di ritagliarsi uno spazio nei dintorni del podio.

Visto il valore dei protagonisti – e con un cast, comunque, ancora da completare – sembrano a rischio i due record della Belluno-Feltre Run: l’1h35’15” realizzato nel 2013 dal marocchino Hicham El Barouki e l’1h50’24” ottenuto da Vincenza Sicari nell’ormai lontano 2010.

Lo spettacolo, in ogni caso, è garantito, e non soltanto sul versante prettamente agonistico. Lunedì 23 marzo, alle ore 18.30, al ristorante “Al Moro” di Mel, la presentazione ufficiale dell’evento che quest’anno si svilupperà per un intero fine settimana, sabato 28 e domenica 29 marzo, alternando sport e iniziative di solidarietà.

-Nella foto: Said Boudalia guida il gruppo alla Belluno-Feltre Run 2014

 

BELLUNO-FELTRE RUN

La Belluno-Feltre Run è una delle corse su strada più attese e partecipate della provincia dolomitica. Nata nel 2008 per iniziativa del Gs La Piave 2000, si sviluppa nel cuore della Val Belluna, con partenza nei pressi del Ponte della Vittoria, a Belluno, e arrivo in via Campogiorgio a Feltre. Il percorso – pianeggiante e interamente su strada – corre per 30 km tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di sette Comuni: Belluno, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Cesiomaggiore e Feltre. Oltre alla gara sulla distanza dei 30 km, la Belluno-Feltre Run comprende una staffetta 3×10 km, rassegne di Nordic Walking, una pedalata lungo le piste ciclabili della Val Belluna e una doppia marcia a carattere non competitivo, a Belluno e a Feltre, con finalità solidali. La prossima edizione – l’ottava – è in programma sabato 28 e domenica 29 marzo 2015.

 

___

8^ BELLUNO-FELTRE RUN  

Ufficio stampa

T. +39 338 2103931

www.bellunofeltrerun.it 

 

LA BELLUNO-FELTRE CORRE ANCHE PER LUANA

Luana Gorza a New York_b

autore 1088

Il 25 marzo, al teatro comunale di Belluno, andrà in scena uno spettacolo musicale basato sulle poesie di Luana Gorza, l’atleta con la Sla scomparsa lo scorso novembre dopo aver scritto anche un libro sulla sua esperienza. Il ricavato della serata verrà devoluto all’Aisla 

Belluno, 18 febbraio 2015 Luana Gorza era una sportiva e una grande amica della Belluno-Feltre Run. Moglie di Johnny Schievenin, tecnico del Gs La Piave 2000 e apprezzato organizzatore di eventi sportivi tra cui la stessa Belluno-Feltre Run, se n’è andata lo scorso novembre, a soli 52 anni, dopo aver trascorso l’ultimo periodo della sua vita – circa 10 anni – a combattere contro un male che non perdona come la Sla, la sclerosi laterale amiotrofica.

La sua scomparsa ha lasciato sgomenti coloro hanno conosciuto Luana sotto molteplici vesti: sportiva, pittrice e fotografa, scrittrice, moglie e madre, amica. La sua battaglia contro la malattia, condotta con tenacia e senza cedimenti, sino ad arrivare a scrivere un libro sulla propria esperienza (“Storia del tempo inutile”), è stata un esempio che non andrà perduto.

La prossima Belluno-Feltre Run, in programma domenica 29 marzo, ricorderà Luana Gorza con molteplici iniziative. La prima, in ordine di tempo, è una serata che si terrà mercoledì 25 marzo, con inizio alle 21, al Teatro Comunale di Belluno. Gruppi e singoli musicisti si alterneranno sul palcoscenico presentando uno spettacolo musicale basato sulle poesie scritte da Luana.

Lo spettacolo, intitolato “Il tempo non è inutile, prendi al volo la vita”, è organizzato dall’Aisla di Belluno. E alla stessa associazione, da anni impegnata nell’assistenza ai malati di sclerosi laterale amiotrofica, sarà interamente devoluto il ricavato della serata.

A poco più di un mese dall’evento, la macchina organizzativa della Belluno-Feltre Run procede intanto a pieno ritmo. L’edizione 2015 si svilupperà lungo un intero weekend, abbinando la corsa (dalla classica 30 km alla staffetta 3×10 km, alle prove a carattere non competitivo e con finalità solidali che quest’anno saranno due, il sabato a Belluno e la domenica a Feltre), il Nordic Walking e il cicloturismo.

Particolare interesse sta riscuotendo proprio la Belluno-Feltre Bike, pedalata aperta a tutti lungo la pista ciclabile della Val Belluna. La costruzione del percorso riservato ai ciclisti è ormai quasi terminata, e grande è l’attenzione degli appassionati che non perderanno l’occasione per pedalare sulla nuova pista ciclabile, in occasione della Belluno-Feltre. A piedi o in bicicletta, il 29 marzo sarà una domenica davvero di corsa.

-Nelle foto: Luana Gorza alla maratona di New York e insieme al marito Johnny Schievenin

 

BELLUNO-FELTRE RUN

La Belluno-Feltre Run è una delle corse su strada più attese e partecipate della provincia dolomitica. Nata nel 2008 per iniziativa del Gs La Piave 2000, si sviluppa nel cuore della Val Belluna, con partenza nei pressi del Ponte della Vittoria, a Belluno, e arrivo in via Campogiorgio a Feltre. Il percorso – pianeggiante e interamente su strada – corre per 30 km tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di sette Comuni: Belluno, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Cesiomaggiore e Feltre. Oltre alla gara sulla distanza dei 30 km, la Belluno-Feltre Run comprende una staffetta 3×10 km, rassegne di Nordic Walking, una pedalata lungo le piste ciclabili della Val Belluna e una doppia marcia a carattere non competitivo, a Belluno e a Feltre, con finalità solidali. La prossima edizione – l’ottava – è in programma sabato 28 e domenica 29 marzo 2015.

 Luana Gorza con Johnny Schievenin_b

___

8^ BELLUNO-FELTRE RUN  

Ufficio stampa

T. +39 338 2103931

veneto
provinciaBL
coni
fidal
csi
lapiave